Case History IPA SUD

La IPASUD S.r.l. , centro distribuzione Despar per la Puglia e la Basilicata, è un affermato gruppo della Distribuzione Organizzata ed è stata la prima realtà sul territorio a dar vita ad una catena di supermercati specializzati, associati sotto un'unica insegna.

La società, nata ad opera del fondatore nel 1931, nel 1973 è entrata a far parte della grande famiglia del Gruppo Despar con punti vendita, sia diretti sia affiliati, ad insegna: Despar ed Eurospar



L'insegna individua i supermercati di quartiere di dimensioni contenute, con un assortimento di prodotti indirizzato soprattutto alla spesa giornaliera/settimanale. Negozi sotto casa, insomma, specializzati in prodotti freschi e freschissimi, capaci di coniugare la professionalità e la convenienza della grande organizzazione Despar con una dimensione tipicamente familiare.

L’insegna contraddistingue punti vendita di maggiori dimensioni, con una superficie di circa 1500 mq, capaci di offrire un ampio assortimento di prodotti alimentari freschi e non, con un'integrazione delle principali referenze del non alimentare e di alcuni servizi base. Eurospar rappresenta il punto di riferimento ideale per una spesa quindicinale/mensile, nella quale siano comprese tutte le necessità fondamentali.

Punto di forza e perno di tutta l’organizzazione del gruppo è il moderno ed attrezzato Centro Distribuzione situato a Barletta e inaugurato nel 1999.

Il Ce.Di. si articola su un’area complessiva di oltre 50.000 mq, occupando una superficie coperta di oltre 18.000 mq e con una capacità di stivaggio di oltre 14.000 posti pallet e una media di colli movimentati di oltre 9 milioni.

 

Il gruppo attualmente fornisce 157 punti vendita, tra Supermercati ed Ipermercati, localizzati in Puglia e Basilicata

 

Gli uffici, moderni e spaziosi occupano una superficie di 2.200 mq e sono situati in un’ala del nuovo fabbricato.

L'azienda è stata inoltre la prima in Italia ad installare l'innovativo sistema informatico SAP/R3 Retail.

 

Nel 2010 comincia ad essere sentita la necessità di rendere più efficiente il processo di movimentazione merci dei magazzini Ortofrutta e Safo, perché è aumentato il numero delle referenze in centralizzazione che  in precedenza erano in transfert, questo consistente aumento ha fatto pensare di modificare il tipo di movimentazione, fino ad allora tradizionale e basato sull’utilizzo di liste e di etichette adesive, e di passare ad un tipo di movimentazione più dinamica e moderna nella fattispecie il sistema “ Voice”.

 

Si è iniziato a parlare dell’eventualità di implementare il nuovo sistema ad Aprile 2010 e a Settembre il golive del sistema voice per il Comparto Ortofrutta, a Gennaio 2011 anche per il Settore SAFO (Salumi e Formaggi). Benché nel Settore ortofrutta si è utilizzato il metodo della ventilazione, mentre per il settore SAFO il prelievo da posto picking, si è utilizzata sempre la tecnologia vocale; applicando, in fase di entrata merci, una soluzione mista data da un lettore barcode per identificare il prodotto e il metodo voice per l’acquisizione di altri dati come tara, peso, numero colli etc. e la data di scadenza per il Safo.

 

I Sistemi di Entrata Merci comparto SAFO e Ortofrutta, Ventilazione e Picking sono stati realizzati per IPA SUD con il sistema Spark.Voice basato su tecnologia Vo-ce. La maggior parte delle aziende che utilizzano i sistemi vocali lo usano per il picking, dunque al termine del processo, dove si concentra statisticamente la maggior parte degli operatori di magazzino, è stimato infatti che, il 45% degli operatori di magazzino lavora nel picking, invece la Ipa Sud è una delle poche realtà che ha fatto uso del sistema vocale anche nell’entrata merci, e fare la scelta di implementare il sistema vocale all’entrata merci, richiede che il sistema sia molto più performante, perché c’è molta più interattività rispetto al picking, inoltre, in un’ottica di sinergia, il fatto che ci siano operatori che possano utilizzare lo stesso strumento sia per la fase di entrata merci sia per la preparazione, permette di avere valore aggiunto sotto il profilo del costo del personale e quindi interscambiare il personale fra le varie funzioni.

La soluzione tecnologica Spark.Voice è stata scelta dalla Ipa Sud perché altamente innovativa, studiata per aumentare considerevolmente l’efficienza e la qualità del processo di picking, di entrata merci e di altri processi di movimentazione merci.

Il sistema Spark.Voice, inoltre, a differenza di molti altri sistemi in commercio presi in considerazione dalla Ipa Sud, si è integrato con l’applicazione di gestione del magazzino Ipa Sud preesistente permettendo di guidare gli operatori in ogni fase del processo di picking e di entrata merci attraverso l’interazione esclusivamente vocale.

Il sistema trasmette e riceve ordini vocali, l’operatore riceve l’istruzione parlata in cuffia e risponde a sua volta vocalmente.

Il principale vantaggio è la possibilità per l’operatore di lavorare a mani libere; tutti i processi voice-enabled, quindi, acquisiscono un notevole incremento delle performance.

 

Le Caratteristiche Principali del Sistema Spark.Voice in uso presso la Ipa Sud sono:

üGestione a mani libere utilizzando semplici comandi vocali;

üUtilizzo in situazioni critiche, quali: basse temperature (-30°C);

ü Veloce apprendimento da parte degli operatori;

ü Utilizzo di rete dati standard wi-fi;

ü Avanzate caratteristiche di FaultTollerance;

ü Integrazione con SAP/R3;

ü Comandi vocali personalizzabili.

 

 

La soluzione Spark.Voice si basa sul sistema vocale “vo-CE” sviluppato dalla Itworks, pertanto, può essere installata su ogni tipo di terminale Windows Mobile, Windows Ce.NET o PocketPC con adeguate caratteristiche.

Le tecnologie di riconoscimento vocale, hanno raggiunto un livello di qualità ed accuratezza tale da consentire una interazione uomo-macchina più naturale.

Inoltre, non c’è bisogno di alcun processo di addestramento del sistema al riconoscimento da parte di uno specifico operatore.

La soluzione è “speaker independent”, cioè garantisce ottime performance, indipendentemente dalle cadenze o inflessioni linguistiche dell’operatore.

Tutti gli operatori vengono dotati di un palmare con interfaccia di rete wireless, con cuffia monoaurale e all‘occorrenza anche di lettore bluetooth;

 

 

Il sistema è in grado di lavorare anche in maniera disconnessa e trasmettere in background le informazioni solo quando è presente la connessione Wi-Fi.

Il sistema sopporta, quindi, guasti della rete wireless ed in caso di rottura o reset del palmare è possibile riprendere l’attività da dove si era interrotta, con lo stesso palmare o con uno in sostituzione.

In caso di presenza di nuove versioni del software, l’aggiornamento avviene in maniera del tutto automatica durante la normale attività lavorativa.

 

 

 

Nel Processo di Voice.Picking, il Sistema pronuncia dei comandi, che sono stati appositamente personalizzati in base alle esigenze e richieste della Ipa Sud, e l’Operatore segue l’istruzioni parlata rispondendo a sua volta vocalmente.

 

Il sistema Spark.Voice, oltre all’utilizzo della voce nelle operazioni di picking che diviene tipicamente di “Voice.Picking” abilita l’utilizzo della voce anche per il processo di entrata merci “Voice.Receiving” ed anche per altri processi logistici. Tutti processi che sono stati appositamente personalizzati per la Ipa Sud, sia per quanto concerne i messaggi vocali inviabili dal sistema, che per i messaggi vocali ricevibili da operatore.

 

E’ stata realizzata l’integrazione con SAP/R3; il componente SAPRouter espone dei webservice che si occupano di richiamare opportune interfacce SAP per la sincronizzazione di Spark.Voice con SAP.

 

Il sistema implementato presso la IpaSud è dotato di cruscotto di monitoring, attraverso il quale per esempio, è possibile assegnare, ad ogni operatore, le aree di magazzino in cui svolgere la propria attività lavorativa. Inoltre, è possibile anche impostare le priorità di esecuzione delle operazioni di magazzino.

Per avere un controllo assoluto del magazzino, degli operatori e delle operazioni da svolgere è anche possibile unificare o dividere le aree di magazzino. Presso la Ipa Sud al momento le aree di magazzino risultano unificate ma, al termine dell’implementazione del sistema Spark.Voice anche ai magazzini del secco si potrà decidere di dividerle.

 

A seguito della implementazione del sistema Spark.Voice presso la Ipa Sud si è incrementato notevolmente il numero dei colli preparati, di contro i turni degli addetti all’allestimento merci si sono ridotti e in fase di entrata merci si è migliorata notevolmente la qualità del dato collezionato.

 

Si sta provvedendo ad implementare il sistema Spark.Voice a tutti gli altri magazzini della Ipa Sud.